GazzetTinto

[an error occurred while processing this directive]

Vellutata di zucca

Augusto Tocci e Lorenzo Branchetti “I racconti del bosco”

    » Segnala ad un amico

    Ingredienti:

    Procedimento:
    Utilizzata non solo in cucina, ma anche in cosmesi e in medicina, la zucca viene persino usata come contenitore e come utensile. Il termine zucca deriva da "cocutia" (testa), poi trasformato in "cocuzza", "cozuccae" e, infine, zucca. È originaria dell'America Centrale e i semi più antichi, ritrovati in Messico, risalgono al 7000-6000 a.C. Nel nord America la zucca rappresentava un alimento “base” della dieta degli Indiani e infatti i primi coloni impararono da loro a coltivarla. Insieme alla patata e al pomodoro, è stato uno dei primi ortaggi esportati dopo la scoperta dell'America. La zucca appartiene alla grande famiglia delle Cucurbitacee, molto ricca di varietà, sia per quanto riguarda la forma, che per il colore. Le specie più note sono la Cucurbita maxima (zucca dolce) e la Cucurbita moschata (zucca torta o zucca pepona), da non confondere con la Cucurbita pepo, specie cui appartengono le comuni zucchine. Nella Cucurbita maxima il “frutto”, considerato la zucca per eccellenza, ha una forma voluminosa e appiattita in alto, caratterizzata da una spessa buccia verde solcata da striature longitudinali. Generalmente è di grandi dimensioni (può arrivare a pesare anche 80 kg), mentre la Cucurbita maxima presenta una polpa di colore giallo-arancio farinosa e dolciastra. La Cucurbita moschata invece, ha una forma allungata, cilindrica, un po’ “gonfia”all'estremità, è di colore verde/arancione, di dimensioni medie ed ha una polpa dolce e tenera. In Italia, le varietà di zucche più coltivate sono la Marina di Chioggia, molto diffusa nel Nord, e la Lunga di Napoli.

    Vellutata di zucca

    Fabbisogno: Zucca  Semi di zucca Brodo vegetale Cipolla Salvia Olio Gamberetti  sgusciati Brandy Peperoncino in polvere Prezzemolo

    Tritare la cipolla e soffriggere a fuoco lento  in un tegame con l'olio.  Aggiungere la zucca tagliata a dadini ed il brodo vegetale. A parte, in un tegamino, scottare i gamberetti con olio e la salvia. A fine cottura aggiungere il  peperoncino  e sfumare con un goccio di brandy. Unire i due composti e passare nel passaverdure fino ad ottenere una crema densa. Aggiungere il sale e prezzemolo tritato. Impiattare aggiungendo per ultimo un pugno di semi di  zucca tostati.