Arancini di risotto agli asparagi con cuore filante La cucina innovativa di Sergio Barzetti Ingredienti: Ingredienti per 4 persone: 250 g di riso Sant'Andrea 1 mazzo di asparagi bianchi 1/2 cipolla rossa 100 g di formaggio toma Piemontese 100 g di prosciutto cotto 50 g di grana 50 g di burro 1 bicchiere di latte farina 00 q.b. 500 g di pane grattugiato brodo vegetale olio di semi di arachide alloro sale pepe Antipasti Procedimento: Tostate il riso con la cipolla tritata, gli asparagi, una foglia di alloro e 20 grammi di burro. Bagnate con brodo caldo fino a coprite completamente, salate, pepate, mettete il coperchio e proseguite fino ad ottenere una cottura al dente. Nel frattempo, tagliate a cubetti la toma, e sbriciolate il prosciutto cotto. Se necessario scolate il riso dal liquido in eccesso, lavoratelo con il parmigiano ed il restante burro. Stendete il riso in un vassoio per farlo raffreddare. Formate delle palline di risotto di forma e dimensioni regolari (arancini). Inserite in ciascun arancino un pezzo di toma e il prosciutto.Preparate una pastella con farina e latte (in alternativa acqua) che risulti di consistenza simile a quella del composto per le crespelle. Tuffate gli arancini nella pastella, poi fateli roteare nel pangrattato e friggeteli in olio caldo per qualche minuto, e fino alla doratura desiderata. Scolate e servite accompagnando a piacere. Procedimento:
Tostate il riso con la cipolla tritata, gli asparagi, una foglia di alloro e 20 grammi di burro. Bagnate con brodo caldo fino a coprite completamente, salate, pepate, mettete il coperchio e proseguite fino ad ottenere una cottura al dente.  Nel frattempo, tagliate a cubetti la toma, e sbriciolate il prosciutto cotto. Se necessario scolate il riso dal liquido in eccesso, lavoratelo con il parmigiano ed il restante burro. Stendete il riso in un vassoio per farlo raffreddare. Formate delle palline di risotto di forma e dimensioni regolari (arancini). Inserite in ciascun arancino un pezzo di toma e il prosciutto.Preparate una pastella con farina e latte (in alternativa acqua) che risulti di consistenza simile a quella del composto per le crespelle. Tuffate gli arancini nella pastella, poi fateli roteare nel pangrattato e friggeteli in olio caldo per qualche minuto, e fino alla doratura desiderata. Scolate e servite accompagnando a piacere.

]]>