Trio di "tastasal" La Gara Ingredienti: 300g di "tastasal" (salsiccia), pangrattato q.b., 70g di grana gruttugiato, 1 tuorlo, sale e pepe q.b., olio extravergine q.b., 1 carciofo, scalogno q.b., timo fresco q.b., vino bianco q.b., 1 cucchiaino di miele, 100g di salvacremasco, 50g di latte, semi di papavero q.b., 2 bicchieri di porto, 1 cucchiaino di zucchero, mentuccia q.b., sale rosa q.b. Facile La Gara Lorenzo Santi Secondi 20 Min Procedimento: Amalgamare il tastasal con il pangrattato, il grana, il tuorlo e un pizzico di sale e pepe. Formare delle polpettine e rosolarle in padella con un filo d'olio extravergine di oliva. Nel frattempo pulire il carciofo, tagliarlo a fette sottili e rosolarlo in padella con olio extravergine, lo scalogno tritato finemente, il miele e il timo fresco. Sfumare con il vino bianco e portare a cottura. A parte, in una padella antiaderente, sgrassare il guanciale fino a renderlo croccante. In un pentolino fondere il salvacremasco con il latte fino ad ottenere una crema morbida. In un altro pentolino ridurre il porto on lo zucchero e le foglie di mentuccia tritate. Servire la prima polpettina su un letto di carciofi al timo e guanciale croccante. Passare la seconda polpettina nei semi di papavero e servirla sulla fonduta di salvacremasco. Infine servire la teza polpettina su un letto di pepe rosa e napparla con la riduzione di porto alla mentuccia. Procedimento:

Amalgamare il tastasal con il pangrattato, il grana, il tuorlo e un pizzico di sale e pepe. Formare delle polpettine e rosolarle in padella con un filo d’olio extravergine di oliva. Nel frattempo pulire il carciofo, tagliarlo a fette sottili e rosolarlo in padella con olio extravergine, lo scalogno tritato finemente, il miele e il timo fresco. Sfumare con il vino bianco e portare a cottura. A parte, in una padella antiaderente, sgrassare il guanciale fino a renderlo croccante. In un pentolino fondere il salvacremasco con il latte fino ad ottenere una crema morbida. In un altro pentolino ridurre il porto on lo zucchero e le foglie di mentuccia tritate.
Servire la prima polpettina su un letto di carciofi al timo e guanciale croccante. Passare la seconda polpettina nei semi di papavero e servirla sulla fonduta di salvacremasco. Infine servire la teza polpettina su un letto di pepe rosa e napparla con la riduzione di porto alla mentuccia.

]]>